Riccardo Cordella

impugnaturabacchette.com Riccardo CordellaCiao, mi chiamo Riccardo Cordella e con grande piacere ti do il mio personale benvenuto su impugnaturabacchette.com, un sito che tratta nello specifico le tecniche, i metodi, i benefici e le problematiche dell’impugnatura.

Le sfide e le problematiche che si incontrano nel cominciare (soprattutto ad età ormai “avanzata”) sono tante ed io non mi sono fatto mancare nulla: prime fra tutte coordinazione, indipendenza ed impugnatura delle bacchette.

Mentre nei primi tre anni andavo via via migliorando nella coordinazione e indipendenza, una cosa non riuscivo a risolvere: la comparsa saltuaria e graduale di dolori alle mani, ai polsi ed agli avambracci (le famigerate tendiniti). Nonché fastidi alla schiena.

Diverse volte negli anni ho dovuto affrontare problemi derivanti da un’impugnatura sbagliata. Ho dedicato così tanto tempo nel ricercare le cause e trovare possibili soluzioni che da preoccupante ossessione è diventata motivo di studio ed approfondimento.

Nei primi quattro anni di attività ho sofferto di fastidiosi dolori soprattutto alla parte superiore dell’avambraccio ed al polso, dovuti in gran parte ad una presa troppo stretta, che mi causava a sua volta la sporadica comparsa di vesciche tra la seconda e terza falange del dito indice.

Alle volte capitava che la mano mi si intorpidisse a tal punto da dover allentare la presa e vedere la bacchetta scivolare penosamente a terra. Senza contare poi che terminato un concerto spesso mi sentivo affaticato.

Tutto ciò era frustrante, sia per le figuracce che mi facevo davanti al pubblico, sia per l’incapacità di suonare come avrei dovuto (e voluto). Ero pervaso da un senso di impotenza, con la paura di dover smettere di suonare a causa dei dolori e di conseguenza buttare al vento anni di studio.

Ero limitato anche nello svolgimento di quelle piccole attività quotidiane come ad esempio svitare il tappo di una bottiglia o tagliare le cipolle per il soffritto.

Il nuovo inizio

Ho cambiato quattro insegnanti in cinque anni ma nessuno di questi che mi avesse dato una soluzione alImpugnaturabacchette.com Riccardo Cordella problema. Anzi, c’è stato addirittura chi asseriva che i dolori facevano parte del gioco e che era una questione di allenamento ?.

“NO PAIN, NO GAIN” come si dice in inglese.

Niente di più falso, e anzi, diffida ed allontanati da coloro che la pensano così. Sono dei ciarlatani e possono rovinarti la salute…

La vera svolta è avvenuta nel 2008 quando nel mio peregrinare alla ricerca di un insegnante che sapesse indicarmi la giusta direzione, sono stato introdotto ad un modo diverso del concepire l’impugnatura.

Da quella volta ho avuto dei progressi di tecnica eccellenti e la totale scomparsa di dolori.

Adesso finalmente riesco a portare avanti sessioni di studio e concerti per ore, sapendo che le mie mani reggeranno sempre quanto desidero, e avendo la sensazione che queste planino nell’aria in maniera così leggera che dieci anni fa sarebbe stato solamente un sogno.

Senza stress ed in pieno relax.

(function(e,t,o,n,p,r,i){e.visitorGlobalObjectAlias=n;e[e.visitorGlobalObjectAlias]=e[e.visitorGlobalObjectAlias]||function(){(e[e.visitorGlobalObjectAlias].q=e[e.visitorGlobalObjectAlias].q||[]).push(arguments)};e[e.visitorGlobalObjectAlias].l=(new Date).getTime();r=t.createElement("script");r.src=o;r.async=true;i=t.getElementsByTagName("script")[0];i.parentNode.insertBefore(r,i)})(window,document,"https://diffuser-cdn.app-us1.com/diffuser/diffuser.js","vgo"); vgo('setAccount', '799440961'); vgo('setTrackByDefault', true); vgo('process'); "/>
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco