Impugnatura tradizionale (Traditional Grip)

L’impugnatura tradizionale (o Traditional Grip) è probabilmente, tra tutte le altre, la più affascinante sia per la sua storia sia per l’approccio completamente differente rispetto alla matched.

Jojo Mayer nel suo DVD “Secret Weapons for the Modern Drummer elenca quattro motivi per cui i batteristi dei giorni nostri continuerebbero ad usare l’impugnatura tradizionale:

  • per onorare la tradizione
  • hanno imparato in quel modo
  • si adatta meglio a determinati stili
  • fa sembrare che si sappia quello che si sta facendo

impugnatura tradizionaleNell’impugnatura tradizionale il fulcro si trova tra il pollice e la base del dito indice della mano non dominante (quella dedicata al rullante), e la bacchetta è mantenuta in due punti: uno è sul fulcro e l’altro tra le falangette (o falangi distali) del medio ed anulare. Il palmo della mano è rivolto verso l’interno, perpendicolare alla pelle del rullante e aperto come se in mano si mantenesse una palla da tennis. Il colpo avviene tramite la rotazione dell’avambraccio.

Questa rotazione fa si che la bacchetta colpisca la pelle mantenendo polso e dita sciolti ed in relax evitando così due dei problemi principali della matched: uso eccessivo del polso ed il movimento “su e giù” (simile al colpo di karatè) della mano.

Questa impugnatura (come le altre del resto) se non è ben compresa può causare problemi alla mano, al braccio ed alla spalla. Qualsiasi tipo di tensione non necessaria, come ad esempio un uso eccessivo delle dita, gomiti troppo “aperti” o tenere il polso bloccato possono essere di ostacolo alla sua efficacia.

Per sfruttare al massimo suono e rimbalzo l’inclinazione dei tamburi deve essere tale che la bacchetta sia il più possibile parallela alle pelli.

Quindi, se decidi di usare l’impugnatura tradizionale, fai molta attenzione all’inclinazione degli elementi del set interessati.

Questo anche per evitare di assumere posizioni del corpo sbagliate che a lungo andare possono essere causa di seri problemi come dolori alla spalla, sindrome del tunnel carpale e tendiniti.

Origini dell’impugnatura tradizionale

impugnatura tradizionale - origini

L’impugnatura tradizionale prende il nome appunto dalla tradizione del tamburo usato dalle fanterie mercenarie svizzere (il primo impiego è datato 1386). Compito del tamburo era quello di dare, insieme al piffero, segnali e impartire ordini alle truppe come ad esempio per sgomberare il campo, per avanzare, per ritirarsi, per dare loro coraggio, per attaccare il nemico e per difenderle con vigore.

Senza i tamburi le truppe avrebbero potuto marciare in confusione e disordine con il rischio di essere sconfitti dal nemico. È per questo che le fanterie erano istruite per marciare secondo certi ritmi.

impugnatura tradizionale - tamburinoIl tamburino era un soldato a tutti gli effetti ed in caso di necessità era chiamato a combattere. Ciò significa che, oltre al tamburo, indossava anche una spada che doveva essere facilmente accessibile in caso di bisogno. Il tamburo quindi era posizionato da un lato per far spazio alla spada dall’altro.

Stando di lato, per essere suonato bisognava inclinarlo di un certo angolo, cosa che non si adattava molto bene all’impugnatura normale a meno che non si sollevasse la spalla in una posizione alquanto scomoda. Grazie allo sviluppo dell’impugnatura tradizionale il tamburo poteva essere facilmente suonato con la spalla rilassata ed in posizione naturale.

Tra il quindicesimo e diciannovesimo secolo molti mercenari svizzeri usarono i propri segnali militari e i loro tamburi così da favorire l’introduzione delle marce per tamburi e pifferi anche in altri paesi europei.

Per giungere fino agli Stati Uniti quando il governo americano ingaggiò dei mercenari svizzeri in aiuto dei soldati impegnati nella guerra di indipendenza contro la Gran Bretagna.

Queste tradizioni si sono mantenute nei secoli fino alla comparsa dei primi set di batteria della fine del ‘800. I batteristi dell’epoca continuarono comunque a suonare il rullante inclinato per il semplice motivo che a loro era stato insegnato così.

impugnatura tradizionale - ringo starrQuesto fino agli inizi degli anni ’60 quando Ringo Starr fece un’apparizione con i Beatles nello spettacolo televisivo Ed Sullivan Show.

Ringo Starr è mancino ma suonava (e suona) una batteria da destro. Per questo gli era impossibile adottare la traditional ed usava un’impugnatura a lui più congeniale, cioè quella che ora prende il nome di matched grip.

Migliaia di batteristi americani videro lo show e rimasero basiti dal fatto che una cosa del genere fosse possibile e di fatto cambiata.

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.